La nostra storia

Nel 1875, un giovane valdostano di nome Laurent Ottoz emigrò in Francia alla tenera età di otto anni, seguendo le orme di numerosi valdostani dell’epoca. In questo nuovo paese si avvicinò al mondo degli spiriti lavorando in una distilleria transalpina, e iniziando così a scrivere la storia dei liquori OTTOZ, azienda di cui sarà fondatore.

Cresciuto si trasferì a Marsiglia, dove, nel quartiere del vecchio porto, aprì il famoso “Café des Alpins”, grazie al quale riforniva il circondario con i suoi liquori.

Rientrò in terra natia nel 1902 e nel centro di Aosta acquistò un nuovo bar nel quale iniziò a produrre il proprio génépy, conosciuto e venduto come Alpine Liqueur Elixir Génépy.
Con grande abilità nella creazione di vincenti campagne pubblicitarie e nella promozione del suo prodotto riuscì a far conoscere il suo marchio in tutta Italia. Durante tutto il corso del ‘900 la famiglia Ottoz inizia così la commercializzazione del proprio prodotto in tutta la penisola.

Percorrendo la storia si giunge al 2005 quando i liquori OTTOZ entrano ufficialmente a far parte della grande famiglia delle Distillerie Levi – St.Roch – OTTOZ, con sede a Quart, le più antiche distillerie della Valle d’Aosta fondate dai discendenti dei distillatori Levi.

Qui, in una realtà sempre più attenta all’innovazione e al legame con il territorio, un pregiatissimo alambicco discontinuo – controllato tecnologicamente – lavora ininterrottamente per dare vita a preziosi prodotti.

Tradizione, innovazione e legame con il territorio rappresentano i punti chiave della distilleria alle porte della città di Aosta, secondo la quale l’innovazione non si configura come una rottura con il passato bensì nasce dalla capacità di saper tradurre nel quotidiano la sapienza dei propri avi.